Alessia Muscoloni

Alessia Muscoloni

“Non entreró mai in un canile mi fanno troppa pena”.
Questo è quello che ho sempre detto fino a quando sono entrata nel canile di Osimo ad agosto del 2016.
Appena ho visto alcuni di loro dietro le sbarre me ne volevo andare, ma una volontaria che aveva capito la mia reazione mi è venuta incontro dicendomi:
“Puoi tornare a casa dimenticandoli non facendo nulla per loro, oppure entri dentro e li aiuti”.
Non smettero’ mai di ringraziarla perché a distanza di un anno sono rimasta e non voglio più uscirne. Sono certa che il rapporto instaurato con loro è uno scambio d’amore che solo con gli animali si riesce ad avere.
Nell’associazione c’è un gran lavoro di squadra, una grande organizzazione, rispetto e fiducia.
Quando vedi alcuni cani invecchiare o morire, lo sconforto fa da padrone per poi trasformarsi in felicità ad ogni adozione.
Io non ho conoscenze particolari, non sono educatrice cinofila ne veterinaria, ma ho quello che serve ovvero la VOGLIA e la FORZA di aiutarli.
Cosa è cambiato da quella volta che me ne volevo andare?
Non sono diventata più forte e non mi sono neanche abituata, perche ai loro occhi e ai loro lamenti non ti abitui mai.
Loro hanno bisogno del nostro aiuto e quando capisci d’averli aiutati, sei fiero di quanto fatto e hai il diritto di goderti le loro coccole.