Cristian Fava

Cristian Fava

DSC_9914

Tutto ebbe inizio un freddo Natale di qualche anno fa, nel 2008, quando io e mia moglie non sapevamo che farci come regalo natalizio. Fortunatamente lei ebbe una bella idea perché non adottiamo un cane a distanza? Ci mettemmo su Internet e il primo sito che trovammo fu quello dell’Associazione Amici Animali di Osimo.
Scegliemmo di destinare la nostra adozione al cane in quel momento era più bisognoso di cure e quello era TURBO. TURBO era un cane adottato a distanza, ma la distanza non era poi così tanta: si trovava al canile di Ostra Vetere e qualche sabato dopo decidemmo di andarlo a trovare. Da quel sabato lì, non siamo più usciti da quel canile dedicandogli anima e corpo. Dopo qualche anno di gavetta, l’esperienza mi ha poi portato a visitare tanti ‪canili nelle ‪Marche, una ventina (Urbino, Cagli, Mercatello Conca, Pesaro, Fano, Moje, Jesi, Corinaldo, Ostra, Falconara, Petriolo, Fermo, Macerata, Osimo, Recanati ) dai più scandalosi a quelli più accettabili ma pur sempre un canile. Invito tutti a visitare, dove e quando possibile, il maggio numero di realtà possibili perché sono esperienze di vita.
Dobbiamo diventare un’Associazione da 1000 soci, perché l’unione fa la forza, perché di questi 1000 soci ognuno ha tanti amici, tanti parenti, tanti colleghi a cui girare le nostre idee, le foto, i volantini e far adottare il maggio numero di cani in canile. Come ho fatto io!!!!